Serie C: BfC a testa alta contro Reyer!

BfC – Reyer  50 – 68 (7-17; 19-32; 36-45)
BfC: Ostan 8, Grigoletto, Ferrari 2, Fuser 6, Zaccaria 3, Tramontin 10, Marton 11, Trinca 2, Soldan 1, Tronchin 4, Maschietto 3. All. Trabucco
Reyer: Orvieto, Bianchi 8, Siviero 4, Carrer 10, Rosar 10, Dal Toso 8, Stangherlin 11, Sekulic 2, Carraro 15, Gavagnin. All. Trevisiol.

Tanta l’emozione oggi al Palasport Giovanni Paolo II.  Si respira la passione e la voglia irrefrenabile di dare il possibile e l’impossibile in una giornata tutta dedicata a Kobe Bryant.
Le ragazze scendono in campo per la fase di riscaldamento vestendo i suoi colori e i suoi  numeri.
Poi la presentazione che vede sfilare da una parte le atlete della squadra ospite Reyer e dall’altra le nostre ragazze, accompagnate dalle giovanissime cestiste in erba che orgogliose ed emozionate stringono la loro mano.
Il minuto di silenzio e l’infrazione dei 24 e 8 secondi per onorare Kobe e la figlia Gianna sono una stretta al cuore che sfocia in un lungo applauso liberatorio.
La palla freme e anche le ragazze, ora si gioca! E oggi con noi gioca di nuovo Giorgia Soldan. Aveva abbandonato i campi da basket dopo un infortunio, ma la passione non aveva abbandonato lei. Bentornata Giorgia!
Si parte. Reyer  prende subito possesso del campo segnando senza batter ciglio e portandosi avanti. Noi, subito costrette ad inseguire, difendiamo bene contro i fisici statuari delle avversarie, ma i nostri canestri sono pochi e il primo parziale è 7-17. Nel secondo quarto continua il bel gioco intenso e corretto da ambo le parti. BfC affina la difesa specialmente sotto canestro e le azioni in attacco cominciano a dare frutti riuscendo così a tenere sotto controllo il punteggio. Andiamo all’intervallo sotto di 13.
Nel terzo le ragazze dimostrano il loro grande cuore e la loro tenacia. Palle recuperate, rimbalzi offensivi, contese, è una botta e risposta con le veneziane. Lo vinciamo il terzo periodo meritatamente e ci portiamo a meno 9. Manteniamo la concentrazione e affrontiamo a viso aperto l’ultimo quarto. Grinta e determinazione unite al lavoro fatto costantemente in palestra ci permettono di tenere testa ancora per qualche minuto alla quotata Reyer.  A meno di 5′ dalla fine  il tabellone segna 43 – 49. Le granata sentono il nostro fiato sul collo e con forza sferrano l’attacco decisivo. Si impongono con un punteggio fin troppo netto grazie anche a due triple andate a segno proprio nel finale.
Noi usciamo a testa alta con la consapevolezza di aver giocato una gran bella partita e che nel basket tutto è possibile.
Forza ragazze!!!

Z.S.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *